CAUSA RG. N. 728 /2018 AUTOVELOX SULLA SP 219 ETE MORTO

Si è tenuta oggi presso il Tribunale di Fermo l’udienza riguardante gli appelli promossi dall’Ente avverso le sentenze emesse del Giudice di Pace riguardo i verbali elevati con l’autovelox installato sulla SP 219 -Ete Morto.

Resta alto per l’Ente l’interesse a dimostrare la legittimità dei rilevamenti elettronici della velocità effettuati sulla SP 219, c.d. “Mezzina”, un’arteria che rappresenta una delle più importanti e strategiche vie di comunicazione del territorio provinciale. Per le condizioni altimetriche del nastro stradale, caratterizzato da lunghi rettilinei e discese, e per l’intenso traffico che quotidianamente si riversa sulla zona, la SP 219 è stata troppo spesso teatro di inaccettabili sinistri automobilistici, anche molto gravi.

È evidente l’attenzione della Provincia di Fermo alla corretta e legittima applicazione delle norme del Codice della Strada su tutte le strade provinciali.

Il difensore della Provincia di Fermo, Avv. Cinzia Vitelli di Ascoli Piceno e il Dirigente del Servizio Polizia Provinciale, Dott. Roberto Fausti, hanno presenziato all’udienza di stamane durante la quale il Giudice, sentite le parti, ha fissato l’ultima udienza per la precisazione delle conclusioni al 09 maggio 2019.

Pubblicato il 24/01/2019 12:52